social-media

Internet ha cambiato il mondo!

Siete d’accordo?
Tralasciando per un attimo il discorso Social Media e Web 2.0, provate invece a pensare cosa stia facendo oggi internet per la vostra azienda.
Avete un sito web? Il sito web ha dei visitatori? Il sito web fornisce informazioni su di voi e sui vostri prodotti ai visitatori? Quando lanciate un nuovo prodotto, lo lanciate anche sul vostro sito web?
Utilizzate un indirizzo di posta elettronica? Utilizzate piu’ di un indirizzo di posta elettronica? Utilizzate piu’ il fax o la posta elettronica?
Sul sito web è presente anche il vostro indirizzo di posta elettronica?
Utilizzate sistemi VoIP (es: skype) ? Sul vostro sito web è presente anche un collegamento ad un servizio VoIP?
Avete una Extranet/Intranet aziendale? Il personale interno accede regolarmente alla extranet/intranet? I fornitori hanno accesso alla extranet? I rivenditori hanno accesso alla extranet? Il link alla vostra extranet è presente sul sito web?

Sito web, posta elettronica, VoIP ed extranet, hanno aiutato la vostra impresa in qualche modo? Vi hanno aiutato a raggiungere nuovi clienti o partners? Hanno reso piu’ immediate ed efficaci le vostre comunicazioni? Hanno contribuito all’abbatimento dei tempi morti e di alcune voci di costo?
Se oggi non utilizzaste questi strumenti, come sarebbe la vostra impresa?
Prendetevi 15 secondi per riflettere.

Provate a risponde ancora ad un’ultima domanda.
Pensate che internet sia tutto qui (sito, e-mail, extranet e VoIP)?

Da quando abbiamo iniziato ad utilizzare Internet, con un semplice click comunichiamo con altre persone, otteniamo informazioni gratuitamente e siamo in grado di utilizzare tecnologie innovative per risolvere problemi operativi.
Tuttavia non è semplice acquisire la fiducia e l’attenzione dei nostri clienti, non sempre riusciamo a condividere conoscenze ed esperienze con i nostri partner o collaboratori. E devo dire che molto spesso anche la posta elettronica perde un po’ di efficacia (dopo quanto tempo rispondiamo alle e-mail? e lo spam?).

Il Web 2.0 ha cambiato Internet.

Chi utilizza internet oggi fa cose che qualche anno fa non poteva fare: contribuisce.
Dalle foto delle vacanze alle recensioni sui prodotti acquistati di recente, ogni contributo trova sul Web 2.0 un posto accogliente ed una platea interessata.

Il paradigma è cambiato. Da un punto di vista imprenditoriale non possiamo ignorare il cambiamento.
Il Web 2.0 non è una moda passeggera, ma un nuovo Internet.
Le PMI possono godere dei vantaggi offerti dal Web 2.0 allo stesso modo in cui ne godono i propri clienti.
Il fatto che il Web 2.0 sia un ecosistema complesso all’interno del quale la comunicazione non possa essere controllata, non significa che sia contrario agli interessi imprenditoriali.

Le imprese hanno oggi la grande opportunità di conversare direttamente con i propri clienti, di raggiungerli sui Social Networks, di conversare con loro e di conoscerli.
Questa credo sia una grande rivoluzione: poter conoscere i propri clienti.  Ed una volta che conosciamo i nostri clienti, possiamo “facilmente” acquisire la loro fiducia semplicemente ascontando con attenzione.

Ma se possimao farlo con i clienti, perchè allora non farlo anche con i nostri partners e con i nostri dipendenti?
I Social Media hanno disegnato un percorso molto chiaro che porta all’acquisizione della fiducia da parte del proprio target (clienti, partners o dipendenti che siano):
OSSERVARE, ASCOLTARE,  UNIRSI E PARTECIPARE, CONDURRE.

– OSSERVARE: Cercare quali siano i media preferiti dal nostro target (Twitter, Blog, Social Networks, Wiki, ecc..).
– ASCOLTARE: Una volta individuato il media, restiamo per un po’ ad ascoltare cercando di capire quali sono gli interessi ed i bisogni a cui potremmo dare risposta.
– PARTECIPARE: E’ giunto il momento di unirsi al gruppo. Si può iniziare con un commento, fornendo informazioni utili o risolvendo un problema a qualcuno.
– CONDURRE:  Se siamo sinceramente interessati ed abbiamo qualcosa di autentico da fornire alla community, allora possiamo iniziare a condurre il gioco assieme a tanti altri attori. Non pensiate di poter avere mai l’esclusiva. L’esclusiva è acqua passata, retaggi di un passato che non esite piu’.

Il percorso descritto nelle “4 fasi” può essere utilizzato dal marketing, ma anche da chi si occupa di risorse umane e gestione del personale, da chi fa ricerca e sviluppo o da chi progetta ed innova.

2 Comments

Possono i Social Media aiutare le imprese nel proprio business?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.