Salva la tua StartUp con la regola dei 5 perché

La regola dei 5 perché

Cinque Perché (5 Whys) è un metodo che consente di esplorare le relazioni di causa-effetto per un problema ponendosi una semplice domanda. Il fine di applicare le cinque domande è quello di determinare le cause profonde (root causes) del difetto.

Wikipedia

Un recente articolo su EconomyUp applica la metodologia di Toyota alle startup.
Ecco perché le StartUp falliscono:

Perché le startup falliscono?

Le startup falliscono quando esauriscono i soldi.
Non possono più investire in marketing, nello sviluppo del prodotto, nella ricerca e non possono pagare gli stipendi.

Perché le startup esauriscono i soldi?

In generale ci sono due modi con cui una startup ottiene denaro: il fatturato e il capitale degli investitori.
Quando mancano entrambi è probabile vi sia l’incapacità di gestire e attirare clienti.
In altre parole: o pochi clienti comprano il prodotto, o da parte loro non c’è abbastanza interesse a comprare da convincere gli investitori a fornire altro capitale necessario.

Perché i clienti non sono interessati al prodotto?

La prima regola per un imprenditore è conoscere il mercato.
Il segmento di potenziali clienti ha bisogno di comprendere che il prodotto o il servizio offerto da un’azienda sia utile a risolvere un problema, o a creare un’opportunità convincente a tal punto da giustificarne l’acquisto (concetto che si può sintetizzare con la definizione “value proposition”). Nella migliore delle ipotesi, il bacino di clienti deve essere grande e in continua crescita, mentre la “value proposition” deve rivolgersi direttamente ai bisogni del cliente.
Senza adattamento del prodotto al mercato non ci sarà clientela interessata ad acquistare.

Perché le aziende non adattano il prodotto al mercato?

La filosofia vincente è quella di mettersi nei panni dei clienti, creare empatia con essi e conoscere personalmente quali sono i loro bisogni. Molti imprenditori sono invece concentrati su cosa il prodotto (o il servizio) debba portare sul mercato secondo le loro esigenze. La vera sfida, invece, è intercettare i problemi e le opportunità dei clienti, oltreché analizzare il contesto in cui essi li sperimentano, con l’obiettivo di proporre l’offerta più adatta.

Perché gli imprenditori non conoscono a fondo i loro clienti?

Così come la maggior parte delle aziende che devono crescere rapidamente, anche le startup si muovono lungo due direzioni: “le cose di valore che possono essere fatte” e “il poco tempo per metterle in pratica”. È del tutto naturale che, in realtà così frenetiche, si effettui un elenco delle priorità. Partendo da qui, bisogna però tenere presente che la conoscenza dei propri clienti non può essere delegata. Solo se ogni componente della startup, dai founders in giù, sarà in grado di capire a fondo i bisogni dei propri clienti, si potranno sviluppare prodotti appetibili per il mercato e riuscire a scalare

Conclusione

In conclusione le StartUp falliscono perché non conoscono i loro clienti.
La domanda focale è quindi: Come conoscere meglio i propri clienti?

 

1 thought on “Salva la tua StartUp con la regola dei 5 perché

  1. Pingback:10 cose che il tuo cliente vorrebbe farti sapere

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *