User Experience e User Interface: Progettiamo la prima colazione.

UX e UI, ma che roba è?

Sono due sigle che iniziano finalmente a farsi conoscere anche in Italia. Non ancora al grande pubblico, ma per lo meno se ne sente parlare tra gli addetti ai lavori.

Si tratta di User Experience (UX) e User Interface (UI), troppo spesso confuse tra loro.
Ad occuparsi di UX e UI sono gli Application Designer.

Un Application Designer non è solo un grafico, anzi. Non basta saper usare Photoshop o Illustrator, e neppure avere un Mac, per essere un Application Designer.

Occorrono competenze molto eterogenee, come per ogni Designer. Innanzi tutto si parte dai concetti base del design e della user Experience, facendo propri concetti come Affordance  ed approfondendo i meccanismi inconsci che regolano il comportamento degli esseri umani di fronte ad una qualunque interfaccia (software o hardware che sia).

Ogni piattaforma ha poi le proprie peculiarità tecniche, il Web ha capacità differenti dal Desktop o da un telefono, per cui quando si progetta un’applicazione occorre tenere in considerazione fin da subito queste caratteristiche.

Ma basta chiacchiere, passiamo al sodo.

Partiamo dalla fine: Il Prodotto finale…

… ovvero la prima colazione.

Ok, non si tratta di software, ma così sarà piu’ facile comprendere i concetti.
Una cosa che ho imparato in questi ultimi 20 anni è proprio questa: “Le persone capiscono meglio quando spieghi le cose parlando di cibo” (tenetelo presente anche quando realizzate i vostri prodotti).

Per cui, ecco a voi una prima colazione presentata con il tocco di un Designer.

Questo è il prodotto finito, quello che il vostro cliente utilizzerà ogni mattina.
Ma dietro a questo prodotto apparentemente semplice c’è stato un grosso lavoro suddiviso su 4 settori differenti:

  1.  Lo studio e la prototipizzazione dell’Interfaccia Utente (UI)
  2. L’analisi e la simulazione dell’Esperienza Utente
  3. La pianificazione Sistemistica e la configurazione dei Server
  4. La progettazione, il dimensionamento (banda, cpu, storage, ram, ecc..) e la collocazione dei Server in un Data Center

Ecco quindi le 4 fasi che sottostanno alla realizzazione del prodotto finito.

L’interfaccia Utente (UI)

Ovvero, cosa utilizzerà il nostro utente per usufruire del prodotto finito?

L’Esperienza Utente (UX)

Ovvero, quale sarà in termini pratici l’esperienza di utilizzo del nostro prodotto?

Il Server

Ovvero, come deve essere configurato il server? Quale sistema operativo? Quali servizi o macchine virtuali? Quanto spazio disco? Quanta CPU? Quanta RAM? Quali servizi di Log? ecc…

Il Data Center.

Ovvero, come devo mettere in sicurezza il server? Quali porte devo esporre? Sotto quale Firewall? In quale ambiente e con che livello di sicurezza (le applicazioni delle banche non sono come quelle per il nostro blog)? ecc..

In conclusione

Spero di essere stato chiaro e succinto e che la vostra UX su questo mio post sia stata gradevole.

A chi non è tecnico mi auguro di aver lasciato perlomeno una migliore comprensione del perchè molto spesso i progetti informatici non sono poi così semplici come potrebbe sembrare.

A voi cari colleghi lascio invece la possibilità di migliorare la UX dei lettori tramite i soliti graditissimi commenti.

3 thoughts on “User Experience e User Interface: Progettiamo la prima colazione.

  1. Caro Gian Angelo, ho letto con passione questo post soprattutto perchè è uno dei pochi post che parlano di ciò che ho scelto come argomento per la tesi di laurea. Ne so ancora molto poco, ma spero di riuscire a trovare delle nuove notizie, credo sarà un tema di grande interesse.

    1. Hai ragione Maria, sarà un tema di grande interesse.
      UX e UI sono temi ancora poco chiari al "grande pubblico" e forse non lo saranno mai.
      Dovrebbero invece diventare oggetto di riflessione per ogni azienda di produzione, che si tratti di software o di macchine da cucire.
      Di sicuro avrai letto "La caffettiera del masochista. Psicopatologia degli oggetti quotidiani". Ecco a mio avviso dovrebbe essere letto anche da ogni imprenditore italiano.

      Se hai qualcosa da dire a proposito di UX, considera questo blog a tua completa disposizione.
      Mi farebbe un piacere immenso poter ospitare i tuoi post.

  2. Pingback:Usability vs. User Experience

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *