BEEing: Quando il Web 2.0 diventa Open Source

BEEing

E’ un giovane progetto Open Source completamente “Made in Italy“.
Si chiama BEEing ed ha a che fare con gli alveari, il miele e l’operosità delle api.

L’idea del team di sviluppo è quella di fornire alla community una piattaforma per lo sviluppo di soluzioni Enterprise basate sulla filosofia portante dei Social Media. Soluzioni Enterprise 2.0, extranet ed intranet aziendali, portali B2B e Social Network aziendali sono i progetti che possiamo implementare grazie a BEEing.

Benchè BEEing non nasca come applicazione pronta all’uso, ma come una base su cui costruire una soluzione ad-hoc o integrare soluzioni esistenti, grazie ai moduli integrati al “CORE” BEEing stà assumento sempre piu’ la connotazione di un’applicazione utilizzabile stand-alone. Infatti, i vari plug-in inclusi (wiki, blog, datastore, ecc..) consentiranno nel tempo un’utilizzo di BEEing anche come applicativo vero e proprio.

L’architettura del sistema è estremamente modulare e basata su una logica di integrazione a plug-in. Al modulo base è possibile agganciare plug-in in grado di estendere o sovrascrivere qualsiasi modulo esistente. I plug-in sono infatti in grado di effettuare il deploy di nuove logiche applicative, nuovi database, nuovi temi grafici o nuove maschere di interfaccia utente, così come widgets o componenti.

Il modulo base fornisce la gestione degli utenti, l’integrazione con LDAP, la gestione dei ruoli, la gestione e la definizione delle aree visibili in funzione dei ruoli, la gestione del profilo utente, una serie di template per il wiki, il blog, la gestione delle lingue e della localizzazione di tutte le maschere, la dashboard utente personalizzabile, una serie di widgets, la gestione dei parametri di configurazione dell’ambiente ed un datastore compatibile con le specifiche JSR-00170.

Tutti i moduli distribuiti sono multi-lingua, ogni maschera è cioè traducibile in qualsiasi lingua e così pure le informazioni contenute in esse. Per esempio sia il blog che il wiki possono ospitare post o sezioni nelle varie lingue. Gli utenti possono sfogliare i contenuti nella loro lingua madre o nella lingua che l’amministratore di sistema ha definito come lingua di sistema.

Lo stato del progetto

Il progetto è appena uscito, dopo due anni di sviluppo ed implementazioni, dalla fase Alpha. Inizia ora la fase Beta, che fornirà alla piattaforma nuove funzionalità di condivisione, gestione personalizzata ed archiviazione delle informazioni. Inoltre verranno implementati i “connector” per i principali Social Networks e l’integrazione con le svariate API offerte da Google.

Sono in cantiere anche alcuni plug-in verticali, come il modulo di “Configurazione Prodotto”, il modulo “CRM” ed il modulo “Social Media Meter” per la promozione e la gestione di campagne Marketing basata sull’utilizzo dei Social Media.

Lo stato del sito e della documentazione

Il sito di BEEing (http://www.smartfeeling.org/beeing) è invece ancora in fase Alpha, così come la documentazione.
Per ora è disponibile solo la versione italiana con un paio di pagine introduttive.
Iscrivetevi alla mailing list se volete rimanere sempre informati sull’andamento della documentazione e del progetto.

Il codice sorgente è invece ben documentato e commentato, ma per consultarlo dovete munirvi di un IDE per lo sviluppo in Java (es: Netbeans).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.