Di cosa si tratta

Si tratta della campagna “Be Stupid” del marchio Diesel.
“Be Stupid at Work” ha messo assieme due concetti basilari della sottocultura-reality (oggi tanto in voga), cioè la l’eccesso e la stupidità, contestualizzandoli nell’ambiente lavorativo. Ne scaturisce un’applicazione mimetica che consente agli utenti (gli “stupid-user”) di “perdere tempo” su facebook senza il timore che il capo-ufficio si accorga di nulla. ExcellBook infatti mima un foglio di excell, ma nelle celle di calcolo anzichè riportare formule e numeri riporta i post dei vostri amici e la chat di facebook.

La formula applicata è questa:
STUPIDITA’ + LAVORO = FACEBOOK.

Oggi il sito è Off-Line

Al momento il sito sembra off-line.

Per lo meno lo è nel momento in cui sto scrivendo questo post.
Non so se si tratta di un guasto tecnico, di una trovata per aumentare la suspance o di altro, tuttavia in questo momento non potete provare l’applicazione (ma non perdete nulla, io l’ho provato ieri).

Pazienza, in caso venisse riattivato potrete soddisfare la vostra morbosa curiosità in futuro. Nel frattempo su internet trovate decine di repliche del video promo BeStupidAtWork.

 

Ma io dico…

Il coraggio delle campagne Diesel mi piace, mi è sempre piaciuto.
Non mi piace molto il fatto che questa campagna si sia piegata allo stereotipo di “facebook==cazzeggio”, perchè credo che al contrario possa diventare uno strumento di produttività e collaborazione per tante PMI (facebook è in fondo solo uno strumento e tutto dipende da noi).

Inoltre, dal punto di vista tecnico (User Experience, funzionalità e utilità), il software è davvero povero e poco divertente riducendosi a poco piu’ di un’ applicazione fake destinata  perciò a vita breve.
Senza contare le implicazioni legate alla sicurezza, visto che per installarla occorre consentire l’accesso a tutte le funzionalità del proprio account.

Resta però il fatto che l’idea di “applicazioni”mimetiche” non sia affatto male e credo possa dare del filo da torcere anche al game-marketing a patto che vengano progettate con un pizzico di tecnica in piu’.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.