Statebook, un Social Network per le P.A.

usa

Non illudetevi, non si tratta del nostro “Bel Paese”.
Il Dipartimento di Stato Americano sta lanciando un Social Network interno (Statebook) per consentire agli impiegati di condividere meglio le informazioni e favorire la collaborazione. La piattaforma non assomiglierà tanto a Facebook, quanto al ben piu’ professionale LinkedIn.
La speranza di Richard Boly, direttore di Stato di eDiplomacy (l’ufficio responsabile della creazione del sito), è che gli impiegati utilizzino la piattaforma per migliorare la comunicazione intra-dipartimentale e che condividano sul loro profilo il maggior numero possibile di informazioni.

Collaborazione, condivisione delle informazioni e gestione della conoscenza sono spesso fonte di problemi in molte strutture, sia pubbliche che private, sia di grandi che piccole dimensioni.
Richard Boly è convinto che i Social Media possano contribuire moltissimo al miglioramento della collaborazione ed alla gestione della conoscenza, offrendo alle strutture che ne fanno un uso professionale un importante strumento di lavoro.

A parte il nome (Statebook), l’iniziativa mi sembra molto interessante.
Sono un profondo ed accanito sostenitore dei vantaggi che l’utilizzo di piattaforme sociali possono portare nell’ambiente lavorativo, tuttavia sono necessari alcuni cambiamenti.
I manager devono abbandonare l’approccio “burocratico” e l’atteggiamento da “controllore” in favore di uno piu’ orientato agli obiettivi ed alle strategie di collaborazione.
L’utilizzo dei Social Media a livello Enterprise non può essere imposto dall’alto, non con successo.

Vedi anche:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.