Vernor Vinge, scrittore di fantascienza, ha coniato il termine Singularity.
Egli  sostiene che le possibili cause della Singularity potrebbero essere le interfacce di intelligenza artificiale, di miglioramento biologico umano o cervello-computer.

L’unione tra cervello umano e macchina potrebbero portare a vedere oltre quell’orizzonte intellettuale che ora impedisce la comprensione e la previsione di un gran numero di eventi.

Singularity non Open Source, ovvero la Singularity rovinata dagli avvocati e dal Copyright.

Questo breve video mi da l’opportunità di parlare nuovamente dell’importanza dell’ OpenSource per la diffusione e la fruizione di risorse preziose ed importanti non solo per la crescita delle imprese, ma anche e soprattutto dell’innovazione.

Ecco cosa accadrebbe se qualcuno oggi inventasse una nuova interfaccia neurale per aumentare le capacità cognitive dell’uomo e decidesse di distribuirla con un Business Model da grande Multinazionale del Software.

Categories: internet IT open source

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.